Camminare con le ciaspole fa bene al corpo e alla mente. Cosa devi sapere?

On 10 gennaio 2018 by karenpozzi@hotmail.it

Quando penso alle ciaspole, penso al silenzio, ai panorami, alla neve soffice e a un rifugio dove sorseggiare un tè caldo. Le ciaspole sono un mezzo per arrivare in posti incontaminati, irraggiungibili in inverno quando vi è molta neve. É un modo antico, rilassato e silenzioso di godersi la montagna in inverno. I sentieri da percorrere possono essere su pendii nevosi, nei boschi, sulle piste o a fondovalle, battuti oppure ancora coperti di neve fresca.

LE CIASPOLE
Le ciaspole sono in plastica rigida resistente al freddo, permettono di galleggiare sulla neve fresca ed evitano di farvi sporfondare e quindi bagnare nella neve rischiando di dover stare tutto il tempo della vostra escursione con i piedi gelati. Sopra la ciaspola si agganciano gli scarponcini su una superficie basculante che viene lasciata attaccata o meno alla ciaspola in base a dove ci si trova: per esempio rimarrà fisso al al tallone se si deve affrontare le discese più ripide o i traversi più impegnativi. Altrimenti durante i tratti meno impegnativi o nelle salite si lascia il tallone libero; nelle salite, per ridurre la fatica dei polpacci, è anche possibile fissare l’alzatacco, che accorcia l’escursione della caviglia. Sotto la ciaspola invece vi sono i ramponi in acciaio che garantiscono la presa anche sulla neve più dura.
Le mie sono di Quechua e le trovate da Decathlon a 69,99 euro. Sono ideate per l’escursionismo occasionale su neve, senza sprofondare nè scivolare. Sono molto comode da indossare! DISPONIBILI QUI!

BENEFICI
Camminare con le ciaspole è un’attività con tanti benefici sia a livello fisico che mentale. Infatti, si tratta di uno sport ad alto consumo calorico, ma anche un modo per staccare dalla routine quotidiana, immergersi nel silenzio e dedicarsi del tempo prezioso in posti totalmente tranquilli fuori dal tempo. Ciaspolare fa bene all’anima!

Camminando con le ciaspole si bruciano il 25% di calorie in più rispetto a una semplice camminata. Ciaspolare è un efficace esercizio fisico, adatto a modificare la costituzione corporea. Ovviamente l’intensità e la possibilità di bruciare calorie cambia in base al tipo di percorso scelto: un terreno piano e compatto, uno con neve fresca o su un terreno collinare. Ciaspolare fa bene al cuore, modella i quadricipiti e i muscoli obliqui dell’anca; inoltre, grazie all’utilizzo dei bastoncini, lavorano anche spalle, busto e tricipiti. L’ideale è arrivare ad effettuare almeno 40-50 minuti di esercizio.

 

ABBIGLIAMENTO
Anche se le temperature sono molto basse, ciaspolare comporta un buon dispendio energetico, e dopo qualche minuto il corpo inevitabilmente si riscalda. Per cui il consiglio è quello di vestirsi a strati: una t-shirt in tessuto tecnico sintetico (mai il cotone, che si inzuppa!) a maniche lunghe, un pile, un guscio impermeabile e antivento e dei pantaloni lunghi da escursionismo. Si usano poi calze e scarpe da trekking alte sopra la caviglia, meglio se sono un po’ strutturare con suola appena più rigida del solito e soprattutto che siano impermeabili. Quelli  che indosso io sono di Quechua e li trovate da Decathlon. Trovate TUTTI I CAPI QUECHUA PER LA MONTAGNA QUI!

 

ATTENZIONE! In montagna è bene stare molto attenti con o senza ciaspole e quindi valutare le condizioni della neve e del meteo prima di partire e portare con sé l’attrezzatura di sicurezza in caso di valanghe: artva, sonda e pala, kit che in alcune regioni d’Italia è obbligatorio.

Shares