Percorso di montagna per bambini: il Sentiero dello Spirito del Bosco a Canzo

On 18 dicembre 2017 by karenpozzi@hotmail.it

Ho sempre raccontato e descritto tutti i percorsi di montagna nei quali sono stata, dare dei consigli è una delle cose che preferisco fare. Su suggerimento di una delle mie “allieve” di MammaFit, inizierò a proporvi più sentieri che si possono fare con i bambini che vogliono scoprire la montagna. Per ora sono ancora io a portare Stella fino in cima ma fra qualche anno, le metteremo gli scarponcini! 😛

Quello di cui voglio parlarvi oggi è il percorso “Spirito del Bosco” a Canzo, dove io e Luca siamo stati parecchie volte a correre e qualche tempo fa siamo stati a fare un’escursione con Stella nel marsupio e con una coppia di amici con due bambini: uno nello zaino e l’altra, di 4 anni, a piedi!

Questo sentiero è stato realizzato da ERSAF grazie alla genialità di Alessandro Cortinovis (autore delle sculture) e inaugurato il 21 giugno 2008 ed è una passeggiata ideale per famiglie, non molto faticosa e a due passi da Milano. Si trova tra il Primo Alpe (725 m) e il Terzo Alpe (800 m) ed è percorribile in un tempo variabile tra i 25 e 45 minuti, dipende dalle soste davanti alle bellissime creature del bosco che appassionano e stupiscono i bambini ma anche gli adulti. La difficoltà del percorso non è rilevante (come vi dicevo con noi c’era una bimba in totale sicurezza). Ci sono delle piccole salite e discese, dei tornanti e lungo tutto il percorso, in parte protetto con staccionata, disseminati qua e là, gli spiriti del bosco che ci osservano.

DESCRIZIONE
Una volta arrivati a Canzo (LC), si seguono le indicazioni per la Fonte Gajum. Con un pò di fortuna si può parcheggiare nel piccolo spazio nei pressi della Fonte, ma nei giorni festivi e pre-festivi si consiglia di lasciare l’auto nell’area di Piazzale Giovanni XXIII nei pressi del cimitero/area mercato (Via Rimembranze) o nell’ampio parcheggio nei pressi del centro sportivo. Dalla Fonte Gajum, una comoda mulattiera conduce alla Prim’Alpe posta a quota 725 metri, dove sorge il centro di accoglienza del parco e da lì, inizia il Sentiero dello Spirito fino al Terz’Alpe per poi fare il ritorno in discesa.

Noi però abbiamo preferito fare il percorso al contrario (un pò più impegnativo). Quindi, abbiamo parcheggiato di fronte all’albergo/ristorante alla Fonte Gajum e tramite la mulattiera, abbiamo raggiunto la partenza del sentiero che porta fino a Terz’Alpe. Questo percorso costeggia il fiume ed è caratterizzato da piccoli ponticelli da attraversare. Molto bello e divertente per i bambini che non si accorgeranno nemmeno della fatica della salita. Dopo una sosta al Rifugio, si imbocca la strada con indicazioni “Sentiero degli Spiriti” e tra una scultura e l’altra, gnomi, folletti e l’asino ubriaco, si giunge al labirinto che porta al Prim’Alpe. Da qui si imbocca la discesa fino al parcheggio.

Guardate le foto di seguito!

QUI UNA LISTA DI PERCORSI DI MONTAGNA!

 

 

 

Shares